sabato 1 marzo 2008

fratture scomposte del mio io

on air: acrobat - u2

...bene facciamo un ripassino che ogni tanto serve...
io sono io...e questo lo sapevamo...questo lo so...
vivo sommersa dai pensieri...pensieri che mi disturbano non poco...che si affollano e pressano...si schiacciano l'uno contro l'altro e si appiattiscono...fino a diventare niente...
pensieri che a volte mi fanno star male..cose che non dimentico, cose che mi spaventano...idee, immagini, luci, voci...

però ho un credo...e quello non lo dimentico mai...per fortuna...

...e in tutto questo mi si manifesta ciclicamente la voglia di mandare tutto e tutti a fanculo...biglietto di sola andata...cambiare vita, mondo, galassia, voci, idee, sistema, pensieri, aria, letto, pavimento, soffitto , cielo...
che poi a volte mi guardo allo specchio e manco mi riconosco...a volte la faccia neanche me la vedo più...come se non riuscissi a scorgere niente di me....di quella che ero....di quella che vorrei tornare ad essere...
solo che non trovo l'interruttore...quello per spegnere i pensieri e riaccendere il mio io...
quello bello...quello che ride e sogna...il mio io maiuscolo...soppiantato a forza e con violenza da milioni di io minuscoli...
solo che forse sono io...si, proprio io, o quanto meno uno dei miei minuscoli io, che cerca di andare contro vento, contro corrente, contro mondo, contro vita, contro tutto e contro tutti...e dovrei soltanto lasciarmi andare , far si che la corrente mi porti dove vuole...il vento mi sollevi in alto , la vita mi afferri per i capelli, il mondo inizi a compiere il suo giro dopo che io l'ho fermato per giorni, mesi, anni , secoli...lasciare che tutto e tutti mi scivolino addosso come la pioggia...
il fatto è che ci vorrebbe la pioggia stasera...
così da farmi aprire la finestra...tirare fuori la lingua...e sentirla...la pioggia...
lì, sulla lingua...fredda...acida...voglio sentire il suo sapore....ora, adesso!
perchè è lei solo lei..che vorrei sentire adesso...pioggia...fulmini e saette...sturm und drang....helter skelter....il diluvio...quello universale..
uscire in strada...senza ombrello...sentirla scorrere...sui capelli, sul viso, sulle mani...
sciogliere questo nodo....
ma l'unico nodo che riesco a sciogliere adesso è quello delle mie scarpe...
e voglio solo prendere un aereo...tornare a Dublino...e dimenticarmi di tutti...
la mia Dublino...e dimenticare che esiste un mondo al di là di quell'isola...volti e sorrisi, parole e pensieri...migliaia di cose alle quali non credo...
spegnere questo fottuto cervello iperattivo...
smontare pezzo per pezzo tutte le creazioni della mia immaginazione...ritrovare me...quella che ho perso...quella che ho lasciato da qualche parte, su un divano, un comodino, sul posto vuoto di un treno...
pezzi di me, della mia sensibilità maledetta, della mia anima in bianco e nero, lasciati in giro per casa, nelle case degli altri, in altre città...su un tappeto, davanti a un camino, sotto un tavolo, tra un paio di ballerine nere in vernice e fogli vecchi ingialliti, penne mangiucchiate e moleskine con l'elastico rotto...
trovare me e presentarmi di nuovo a me stessa come se non mi fossi mai vista prima...
voglio la rivoluzione...questo voglio...RIVOLUZIONE...totale...assoluta..integrale..senza voltarmi mai, mai...
azzerare, formattarmi il cervello, annullare ogni cosa..
riprendere tutti i frammenti, come i puzzle di Escher...quelli che mi piacciono tanto...perchè sono così io...piena di pezzi che nessuno sa dove mettere...neanche io...piena di pezzi che significano tanto e significano niente..
qualcuno di voi ha presente il bombarolo di de andrè?
....tutto per aria...BUM....tutto per aria e vaffanculo...
ma forse non si può...forse non si deve....e allora ok, bene...allora farò la guerriera...e continuerò a ridere...quello che sento davvero?lo lascerò scritto da qualche parte...

sono nata nella città di Pirandello....sentirmi una , nessuna e centomila fa parte del mio dna...
e allora torno sul palco, torno su quel palco mio e di Seven...quello che il sipario non lo tirano giù mai...quello che il sipario è velluto, velluto pesante , rosso sangue..e sento di nuovo il legno sotto i piedi e non vedo nessuno davanti a me..e vado a ruota libera...metto la maschera che preferisco, bianca, pelle di porcellana e occhi nero selvaggio, lacrime di diamante finte come sono finti i sorrisi...nervi tesi e musica nelle orecchie...
perchè ognuno di noi in fondo non fa altro che recitare un copione...solo che a me piace improvvisare...

23 commenti:

Mat ha detto...

certo che ci avrebbero potuto fornire il tasto reset in dotazione al momento della nascita.
che so, al posto di un capezzolo, o nell'ombelico..
boh, abbiamo un sacco d spazio!

Diego D'andrea ha detto...

Mi hai fatto tornare in mente questa cosa qui:

“In principio era il Verbo, poi ci fu una grossa esplosione: il Big Bang. La testa di Dio (la ‘D’) volò da una parte, tutto il resto da un’altra, sbriciolandosi in una miriade di piccoli, affannati ‘io’ condannati alla ricerca dell’Unità perduta.”
[Incipit de “La Madonna del Latte”, di Solingo Augellin]

Ciao D

Prescia ha detto...

@mat...e già....un piccolo tasto reset....anche sulla nuca magari... ;) baciuzzo compare isolano...

@diego d'andrea...,a bellissima citazione....grazie caro...come stai????
kiss

Mat ha detto...

quello non l'ho detto perchè troppo commerciale come posizione. è inflazionata!
ahahahahaha

Prescia ha detto...

e mettiamolo sulla pancia dai... ;)

Snuppe ha detto...

Scusa se rompo la poesia del post... ma cos'è quello là in alto, un maiale? Che cammina lungo lo schermo?? Oddio. Ho le allucinazioni??

Prescia ha detto...

è il grandissimo spider pork!!!!!hai visto il film dei simpson????

Baol ha detto...

Chi va dicendo in giro che odio il mio lavoro, non sa con quanta cura mi dedico al tritolo...

DeAndrè

Anche io voglio spiderpork nel blog, come si fa?

Prescia ha detto...

...poi gli darò la voce...il detonatore... :D

cliccaci sopra e aggiungilo in html...kiss...

60gandalf ha detto...

ma no, il maialino poi ci fa le sue cose sopra gli spettatori... ah, l'hai messo proprio per questo!!!!!

Hiraeth ha detto...

Ragazza mia, qua bisogna fare qualcosa, tu cerchi il tasto di reset x la tua sensibilità maledetta, io cerco di azzittire il mio demone, che hanno molto in comune queste due cose. Sparsi in giro i miei cd e pezzi di carta e pezzi di me, tanti di quei pezzi miei stanno sparsi per l'Irlanda. Che se andiamo avanti così è il caso di metterci daccordo e prenderlo assieme definitivamente quell'aereo x l'isola di smeraldo e che tutti si fottano e lasciamo il mondo ai vizi suoi.
Little sister, don'yt you worry about a thing today, confortati, che i tuoi deliri notturni non sono urla inascoltate che senti solo nella tua testa, che pure io c'ho tante di quelle sere che la testa mi esplode e non riesco a star ferma e mi partono mille pensieri sconnessi a velocità supersonica in mille direzioni e vorrei solo spegnere l'interruttore.
Confortati che ci rimane la musica, che è una cosa fidata, che ho capito che tu la intendi come la intendo io (ho messo la tua playlist in sottofndo questa mattina, e la approvo incondizionatamente), ci rimangono i libri, e ci rimane lo scrivere per buttar fuori almeno un po' di tutto quel troppo che ci rimpie la testa...
ciao cara, un abbraccio!

Prescia ha detto...

@gandalf...ahahahahhahah...e vedi che lo hai capito subito!!!!! ;)

@hiraeth..little sister..la prima volta che ti ho letta ho subito pensato a noi due come gemelle separate alla nascita, perchè non è normale quanto siamo uguali in moltissime cose...le passioni comuni e i pensieri comuni...e io darei non so cosa per avere una sorella così (dato che sono pure sola soletta...uff...)
il tuo riferimento a man and woman come i miei riferimenti ai cavalli selvaggi di achtung baby li capiamo solo io e tu..e a volte mio compare seven...
ma quell'aereo verde aer lingus lo prenderemo di nuovo, ancora e ancora e magari vedremo gli u2 a crocke park.,..sotto una bandiera irlandese...sotto quella bandiera che più mi rappresenta...sotto quella bandiera che fiera spicca sulla parete della mia camera....
...e anche io ho capito come intendi la musica mia cara...e anche io a volte mi perdo nella tua playlist...che è la nostra unica amica, la musica, until the end of the world.... :)

Dyo ha detto...

Non hai idea di quanto mi ci riconosca, in quello che scrivi.
Sì: ci dovrebbero dotare tutti, alla nascita, del tasto "reset".

SARETTA ha detto...

Ciao...che pensieri...ti confesso che spesso mi ci perdo anche io; ho imparato a lasciarli fluire perchè mi portano dentro di me alla scoperta delle mille parti che ci sono il noi.
Bello Pirandello! Siamo uno, nessuno e centomila! Chi vogliamo.
Un abbraccio grande grande ad una persona meravigliosa! Grande Prescia...quanta energia e sensibilità che trasmetti!

rudyguevara ha detto...

citando pirandello,sai che penso?"così è,se vi pare".rimani sempre te stessa,girovaga,arrabbiati,ridi,piangi,grida e poi fai la pace con te,improvvisa,che è bello e liberatorio,ma soprattutto,resta così,sempre!te stessa!uno smack!

Prescia ha detto...

@dyo...speriamo in una mutazione genetica...insomma un piccolo tastino che male può fare??????
besos...

@saretta grazie tesorina...
è un piacere per me sapere che tutto quello che sento lo riesco a trasmettere....è un grande complimento e per me una vera soddisfazione...
un mega bacio...
:*

@rudyguevara...grazieeeee....è quello che ho deciso di fare...quello che farò e che forse ho sempre fatto senza rendermene conto...
b

gabry ha detto...

è vero, ci sono certe sere in cui ci vorrebbe davvero la pioggia...e ti capisco, io non riesco a ritrovare il mio Io, anche perchè forse quell'Io che descrivi tu quello con la I maiuscola non c'è mai stato, ma la stanchezza la voglia di mollare tutto e fuggire a volte è talmente complicato che ci vorrebbe davvero la pioggia a lavare via tutto

Cetta ha detto...

tempo fa, e forse un pò tutt'ora, mi son sentita come te con l'aggiunta di un altro aggettivo..inutile! a volte basta poco per risollevarsi:una canzone, un profumo, un pensiero!

Lehander ha detto...

Noooooooooooooo! Non premere il tasto reset che scrivi un sacco di cose belle!
Dopo la formattazione non possiamo sapere che Prescia avremo, un rischio che non possiamo correre :)

Snuppe ha detto...

Già! Ora lo riconosco... :)

Prescia ha detto...

@gabry...cade la pioggia e tutto lava...cancella le mie stesse ossa????
;)
scappare mai...mollare mai...un abbraccio forte...

@cetta..hai ragione...basta poco, pochissimo...basta anche solo un sorriso bellissimo...
;)

@lehander...ma grazieeeee... ;)
mi pare un ottimo motivo per non formattare...lascio tutto così com'è allora e continuio a scrivere...nu kiss..

@snuppe...ehehehehehehh... ;)

supermacvale ha detto...

Ooo se ce l'ho presente il Bombarolo, in sti giorni.
La pioggia è arrivata ma io ero troppo occupata a vivere momenti inutili per accorgermene. Tu te ne sei accorta?

M@rcello;-) ha detto...

ciao cara... pensieri profondi vai ogni tanto ad esplorare, e come non fare ad essere almeno un po' d'accordo?

... a volte penso davvero che l'animo umano abbia in se qualcosa di assolutamente imperscrutabile: a volte ci sentiamo tutto e il contrario di tutto!

... e a volte è più difficile di tante altre, specialmente quando ci sentiamo più sensibili e vulnerabili...

... certo è che il buon Dio, non ci ha lasciato soli in questo faticoso cammino...

tante belle cose a te!

... e nel frattempo ti Auguro Buona Pasqua!!!

un abbraccio,
M@;-)