domenica 15 aprile 2007

morellone docet...

SMASHING PUMPKINS- 1979

chi sa di esser profondo si sforza di esser chiaro....
chi vuole apparire profondo alla folla si sforza di essere oscuro....
infatti la folla ritiene profondo tutto ciò di cui non riesce a vedere il fondo...
è tanto timorosa e scende mal volentieri nell'acqua...
Friedrich Wilhelm Nietzsche
come dire ...il precursore del mitico morelli...(ovviamente scherzoooo)
perchè quando ti chiedono cosa fai nella vita e tu dici : il filosofo....deve essere una figata...
solo che la filosofia non è per tutti...
e forse è il caso di ricordare ognni tanto in cosa consiste, qual'è , il pensiero dei VERI filosofi...
quelli che abbiamo studiato a scuola per intenderci...e che molti avranno anche letto a prescindere dalla scuola....
ma io devo capire il fenomeno morelli...diffuso come la maria nazionale, la de filippi per intenderci, che ha fatto dell'arruffianamento in amore un business televisivo di tutto rispetto del quale mi dichiaro senza vergogna alcuna una sfegatata fan...perchè bisogna avere testa per fare ste cose....e ci vuole anche un discreto coraggio ad ammettere di vederlo ogni giorno con un certo interessamento...
ad ogni modo , venaimo al morellone....
girin girando per il web ho beccato delle pilloline di saggezza del nostro mito....o almeno futuro mito ...
"Infondere sicurezza
Evita frasi come: “Stai calmo”, “Non è niente”, “Non agitarti”. Orientati su di te, cercando nel tuo corpo un punto di totale calma. Aiutati con immagini per te rasserenanti (ad esempio un paesaggio lacustre). Chi sta male deve sentirti sicuro che fra poco tutto finirà. Puoi anche fingere: funziona lo stesso. Sii disponibile al contatto fisico o all’abbraccio."
allora mio caro sig.dott.mit.gent. morellone...
ora cortesemente se leggi sto blog , cosa che non credo affatto ma è per fare scena, saresti così gentile da spiegarmi esattamente in una fase di totale panico come faccio ad orientarmi su di me?cioè da che lato mi devo girare?
io mi dico "su prescia immagina un paesaggio lacustre e fottitene"
posso anche fingere...e allora mi sento pronta al contatto fisico o all'abbraccio... ma nun ghiabbera e maravigghia , come dice una notissima filosofa di mia conoscenza...non trovo nesuno e cosa faccio mi abbraccio il cuscino?????
"
Proteggere se stessi
Quando la crisi è finita e ti separi dalla persona, riprendi subito le tue consuete attività e, se puoi, fai qualcosa che ti piace tanto, che ti rapisca l’attenzione. La sera, prima di andare a letto, fai un rilassante bagno caldo, mettendo nella vasca, se puoi, un bagnoschiuma o un olio essenziale che ti infonde serenità. Fai i movimenti con lentezza, cercando di percepire il tuo corpo nella sua unità. Poi vai a coricarti."
ma che cosa vuol dire ti separi dalla persona???
ma il bagno caldo ogni sera???doccia no?
"
I sintomi (difficoltà respiratorie, senso di svenimento, paura di morire, tachicardia), non mettono a rischio la vita della persona: si tratta solo di aspettare. Nel frattempo aiutala a trovare un posto tranquillo, dove possa sedersi comodamente."
e io che credevo si morisse di panico....
ed ecco una chicca....
"
Parlare a se stessi significa percepire la sensazione di avere cura di noi, osservare quello che accade e sapere che il mio sguardo emette sostanze terapeutiche, come la mia parola, il mio suono."
a me sembra che parlare da soli o quanto meno con se stessi a seconda dei casi sia sintomo di una certa instabilità...certo abitando con una che parla con i pomodori e con la teevisione ormai non mi stupisco più di nulla....nel nostro citofono è più corretto scrivere non tutti ci sono e non tutti lo sono.....
ma io mi chiedo : che cosa cazzo saranno ste sostanze terapeutiche che escono dallo sguardo?emesse dallo sguardo?sarà il potere di greisgull?il potere del cristallo di luna?io mi chiedo se esiste gente che legge ste cose e ci crede.....
bah...
ma anche questa è bellissima:
"
Il talento è una sostanza che scorre dentro OGNUNO DI NOI, e che troppe volte ignoriamo di possedere. Peggio ancora, molte volte ne ostacoliamo il fluire."
SOSTANZA????ma daiiiii....
e chiudo con l'opera prima, l'opera principale, quella di cui nessuno di noi può fare a meno quando si alza la mattina e quando va a letto la sera....
L'AUTOSTIMA....
"
La prima regola per ritrovare l'autostima è smettere di spiegare tutto. Le spiegazioni appartengono al mondo dell'Io, non a quello del sè. Capire vuol dire spostarsi dalla dimensione del cuore (la nostra autenticità) a quella della mente (la nostra maschera)."
cosa hai contro il mondo dell'IO?
la dimensione della mente quindi sarebbe la nostra maschera....come dire uno , nessuno centomila...se pirandello avesse letto morellone o pessoa avesse letto l'autostima di orellone avrebbero avuto meno problemi e la loro produzione letteraria non avrebbe raggiunto tali e tanti livelli di dolcefornizzazione....
meno male che noi , giovani moderni, e tutti, possiamo usufruire di un servizio come quello del morellone per evitare di buttarci giù...io sto provando a spostarmi dalla dimensione del cuore a quella della mente...è che non ho capito come si fa.....morellone non ha un numero verde da chiamare per spiegare le modalità tecnice di spostamento cuore mente....
"
La tecnica della dilatazione dell'istante libera la psiche dai pensieri e da quel mondo di giudizi e di valori quantitativi che generano sofferenza e che annientano il nostro IO"
scusate....vado a dilatare i miei istanti di là.....
vado a liberare la mia psiche...
perchè io non posso più lasciarmi opprimere da quel maledetto mondo dei giudizi e dei valori quantitativi...io l'avevo capito che i giudizi di valore quantitativi generano sofferenza e lo avevo detto a tavola ieri sera a lila, ignipott e rosm: finitela di essere quantitativi...diventate qualitativi!!!!!smettetele di annientare il vostro io....
ora capisco jovanotti...io penso positivo...anche lui è un adepto del morellone....
più morelli per tutti....
morelli presidente del consiglio....
i libri di morelli patrimonio unesco...
W L'AUTOSTIMA....

16 commenti:

ignipott ha detto...

... se avessi le emorroidi le guarderei intensamente e direi loro: "... rientratevene o mi faccio inchiappettare da Morelli... e se a lui non gli attisa (cosa molto probabile)... chiamo a Maurizio Costanzo...". Le emorroidi secondo me scomparirebbero immediatamente per paura di entrare in contatto col gentil attrezzo dei suddetti... questo si chiama metodo di INTIMIDAZIONE PATOLOGICA... visto? In effetti a qualcosa Morelli serve... oltre a fare i gioielli sia di saggezza sia di oro... vedi MORELLATO!

prescia ha detto...

senti ignipott...non mi toccare ilmorellone nazionale se no mi rivoglo al codacons, alla giustizia italiana, alla federconsumatori, alla morellonidipendentiassociati, e chi più ne ha più ne metta....
cmq io chiederei a morelli chi tra john holmes e rocco se la passa meglio.....
tu che dici?

prescia ha detto...

passava per bonanima john.....
cmq era per riallaciarmi al discorso di ieri a tavola....ti ricordi???i discorsi belli ce facciamo a tavola ogni giorno.....SORTIII I DISCORSIIIII....

Francesco Sblendorio ha detto...

Sono venuto a conoscenza dell'esistenza del Morellone alcuni anni fa, quando un'amica mi chiese di trasferirle un DVD (di cui non aveva il lettore) su videocassetta. E indovina chi, anzi cosa c'era lì dentro? Beh... si, avete indovinato. Non avevo mai visto o letto nulla del protagonista, ma appena fu terminato il trasporto su videocassetta, decisi di riutilizzarla per cose più intelligenti, dopo aver spiegato tutto alla mia amica.

prescia ha detto...

una videocassetta del morellone????? ma io la voglio....come ho fatto a farne a meno fino ad oggi...la mia autostima ha avuto un duro colpo stamattina...uahuahuha....
ciauuuu... ;)

ignipott ha detto...

Secondo me se la passano BBBUONO entrambi...ahahahah!

prescia ha detto...

UAHUAHUAH----

rosm ha detto...

..ovviamente di chi è la colpa? Di Maurizio Costanzo, prima il povero morellone non se lo calcolava nessuno, poi d'improvviso è divenuto il nuovo guru(quasi quanto il berlu...sorriso sornione e tonnellate di fondotinta!!!)della coscienza nazionale...ma se dico: "...idda mi dissi piu pau...iò ci rispunnia piu pau..." devo rilassarmi e pensare a un paesaggio lacustre? (e se io mi avvicino all'acqua del lago, mi schifio le scarpe di fango e mi bagno la manica del giubbotto e m'incazzo come una bestia, sarà ancora rilassante? Chi mi rimborsa lui?)...Chissà cosa ne penserebbe mory e chissà cosa ne penserebbe dopo le nostre massime su df..cnc...di nnem:non ghiabbira e maravigghia!!!)

prescia ha detto...

rò...nun ghiabbira...che te devo dì...maurizio costanzo e il suo coniuge mavia sono la causa di tutto...il perchè di tutte le cose....e vivono in noi, con noi, per noi....
perchè la risposta è dentro di te....
peccato che è sbagliata....
(quelo è l'unico vero guru di casa nostra....)che forse volevi sapere che ore sono????

prescia ha detto...

ci tenevo a dire che il kobra non è un serpente....

ignipott ha detto...

... ma un pensiero inappetente...

prescia ha detto...

che diventa indecente...

ignipott ha detto...

...appunto...

prescia ha detto...

chissà se morellone può fare qualcosa anche per la cattiveria gratuita che viene fuori dipunto in bianco dopo anni di repressione...bohhhhhhhhhhhhh.....

Inenarrabile ha detto...

"Evita frasi come: “Stai calmo”, “Non è niente”, “Non agitarti”. Orientati su di te, cercando nel tuo corpo un punto di totale calma[...]Sii disponibile al contatto fisico o all’abbraccio.""

Mi sa che il morellone era particolarmente arrapato mentre scriveva 'sta cosa...

Mitica prescia, m' hai fatto ridere un sacco ;)

prescia ha detto...

;)